publié le 11/12/14Echange franco-italien

A febbraio da parte dell'istituto Santa Caterina Madri Pie, con l'aiuto della prof Ombretta Piana, e dell'istituto Saint Michel des Perrais, con l'aiuto della prof Vincenza Panno, si è deciso di creare uno scambio di e-mail tra ragazzi francesi che studiano italiano e ragazzi italiani che stuidiano francese.

A me, Francesca Cozzi, era stata assegnata una ragazza di nome Emma Brière, il 26 febbraio ho ricevuto la prima mail da Emma e cosí di settimana in settimana ce le  scambiavamo...
Dopo 3 mesi di comunicazione, a maggio, abbiamo deciso di intraprendere un viaggio, io in Francia e lei in Italia.
A giugno abbiamo prenotato il volo e dopo la fine della scuola, il 19 luglio io e mia mamma siamo partite. Arrivate a casa di Emma abbiamo disfatto i bagagli e ci siamo riposate.
Il giorno dopo la famiglia ha deciso di portarci al mare per 6 giorni e al ritorno, nei giorni successivi, ci hanno portato a visitare 2 castelli della Loira, Villandry e Azay-Le-Rideau.
Ci hanno fatto trascorrere un giorno a Parigi dove abbiamo visitato le attrazioni principali. Mia mamma ed io abbiamo passato dei momenti bellissimi insieme a tutta la famiglia e io credo di essermi sciolta molto nel parlare francese, è stata un'esperienza bellissima.
Emma è ritornata con noi in Italia. Siamo andate a visitare L'acquario di Genova e le vie, Acqui Terme e poi siamo andate tre giorni a Venezia da mio padre. Abbiamo fatto conoscere a Emma I miei parenti e siamo andate a Bergamo per visitare la casa del Papa Giovanni XXIII e la Famosa Bergamo Città Alta.
Mentre 2 giorni prima che partisse siamo andate in piscina.
Le cose belle di questo scambio sono state: adattarsi a una cultura differente e provare cibi e cose nuove.
Dopo queste avventura continueremo a mantenere i contatti e magari rifare questo scambio."  Francesca Cozzi

  En février dernier, le collège Saint Michel des Perrais et l'instituto Santa Caterina Madri Pie ont mis en place, avec l'aide de  deux professeurs, Mesdames Panno et Pianna, un échange de courriers par mails . C'est ainsi que j'ai pu envoyer mon premier mail à ma correspondante, Francesca Cozzi le 26 février . Celle-ci m'a répondu rapidement et, au fil des semaines, nous avons appris  à nous connaître . Très vite, l'envie de découvrir le pays de l'autre s'est fait sentir et, trois semaines après notre premier échange, Francesca et sa mère sont arrivées chez moi .

   Les visites se sont enchaînées les jours suivants : Roezé, Fillé, Le Mans ( sa Cathérale et son circuit des 24 heures), Pornichet, les jardins de Villandry, le château d'Azay le Rideau et, pour couronner le tout, Paris avec les incontournables Tour Eiffel, Arc de Triomphe, Louvre et Notre - Dame de Paris . 

     Trois semaines après leur retour en Italie, j'ai à mon tour pris l'avion pour atterrir à Gênes , chez Francesca qui m'a fait découvrir Venise, Murano, Acqui - therme, Bergame ( avec la maison du pape Jean XIII) . Des semaines très enrichissantes pour nos familles et nous- mêmes ! Nous comptons bien revivre cette expérience inoubliable l'été prochain   Emma Brière.